La cultura del mezzo di trasporto in Italia

Il mezzo di trasporto in Italia è concepito ancora troppo nel senso della macchina. Questo vale soprattutto nelle città, poiché le città in cui i mezzi pubblici rappresentano una valida alternativa all’automobile sono ancora troppo poche. Un servizio di trasporto pubblico, al fine di essere una valida alternativa alle auto deve essere efficiente, cioè riuscire a garantire all’utente l’arrivo da un punto ad un altro in tempi certi. Capita invece che in molte città gli orari dei mezzi, soprattutto su ruote, abbiano orari piuttosto aleatori.

Perché gli autobus non passano in orario?

Se vivete in una città in cui gli autobus o la maggior parte di essi non passa in orario, ciò è dovuto principalmente a due ragioni. La prima è il traffico cittadino causato dalle automobili, la seconda è data dalla probabile carenza di mezzi a disposizione in generale o in un dato giorno.

Per quanto riguarda il primo punto, ovvero quello riguardante il traffico, è un po’ come il cane che si morde la coda. Se c’è traffico, gli autobus si ritrovano anch’essi a fare i conti con esso. D’altra parte, il traffico è causato dalle auto di coloro che potrebbero anche prendere il bus. Ma il bus non da’ garanzie. Ma allora? Come si risolve la situazione? E’ proprio per questo, che in una città è importante l’amministrazione, ovvero il sindaco e le decisioni prese insieme all’assessore ai trasporti, che ovviamente dovrebbe tenere conto delle esigenze dei cittadini.

Per quanto riguarda il secondo punto, ovvero la carenza di mezzi o personale, basti pensare che nel caso in cui si guasti un bus, quel bus salterà le corse di un’intera giornata (ben che vada) a meno che esso non possa essere rimpiazzato da un autobus di scorta. Nelle città di medie dimensioni, questi problemi sono all’ordine del giorno. Al possibile guasto di un bus si aggiunge anche il possibile giorno di malattia di un autista o più autisti, nel caso in cui non vi siano rimpiazzi per il giorno in questione. Anche questo caso è all’ordine del giorno.

Modelli da imitare

Fortunatamente, l’Italia presenta delle città con dei sistemi di trasporto che funzionano. La prima in assoluto è Milano, con una copertura totale di autobus e una fitta rete metropolitana, di gran lunga la più estesa in Italia. A questi si aggiungono anche i tram e i taxi. Si può dire che Milano rappresenta la città italiana in cui ci si muove meglio con i mezzi, rispetto alle altre concorrenti, e in cui i mezzi pubblici rappresentano una vera alternativa ai mezzi privati.

Altre città dal buon servizio di trasporto sono Torino (città con autobus e tram ben funzionanti, sebbene abbia una sola linea di metro e aperta solo dal 2006), alla quale si aggiungono Bologna e Brescia tra tutte.