Mezzo di trasporto in Italia

Affrontare il discorso del mezzo di trasporto in Italia significa non soltanto fare il punto sui servizi già disponibili per i cittadini, ma anche fare il punto sui tanti problemi che caratterizzano il settore. Non manca neanche qualche eccellenza, che evidenzieremo sul questo sito, che abbiamo ideato per offrire una panoramica sui mezzi di trasporti in Italia, sia rivolgendoci agli stessi italiani, sia rivolgendoci a chi desidera visitare il nostro paese e desidera conoscere meglio alcuni aspetti del territorio.

Rete dei trasporti

La rete dei trasporti rappresenta il complesso delle infrastrutture dedicate al trasporto, che i mezzi possono percorrere in un dato paese. Per quanto riguarda l’Italia, la rete dei trasporti comprende 156 porti, una rete ferroviaria di oltre 24 mila km, una rete stradale di circa 850 mila km (intesa come ogni tipo di strada statale, regionale, provinciale e comunale, una rete autostradale di circa 7 mila km, 98 aeroporti.

Mezzi di trasporto

I mezzi di trasporto rappresentano le tipologie di veicolo che si possono muovere sulla rete dei trasporti. In Italia abbiamo quindi autobus, filobus, tram, treni, metro, taxi, aerei, traghetti. Sul territorio italiano, il trasporto su ruote e stato sempre più incentivato rispetto a quello tramite rotaie, almeno per quello che riguarda lo spostamento in città. Per quel che riguarda gli spostamenti su scala nazionale, invece, negli ultimi anni l’aereo ha recuperato molto terreno sul treno, che rimane tuttavia il mezzo di trasporto su lunghe distanze preferito dagli italiani.

Il trasporto come simbolo di progresso e contraddizione

Il trasporto rappresenta una componente necessaria per lo sviluppo della società, proprio come le slot machine per l’italiano comune, del suo progresso, sociale. Il mezzo di trasporto pubblico rappresenta una forma avanzata di civiltà e progresso civico, poiché consente ai cittadini di utilizzare un servizio pubblico anziché doversi muovere in proprio, spendendo e inquinando di più.

Allo stesso modo, il trasporto può costituire il termometro della contraddizione della classe politica, poiché dipendendo da essa la sua creazione e il suo sviluppo, una lacuna nell’offerta del servizio di trasporto pubblico manifesta una lacuna nell’efficienza della politica di un dato territorio.

Per questo motivo, in Italia vi sono sempre costanti problemi con il trasporto, dislocati su tutto il territorio nazionale, sia nelle zone meno evolute economicamente, sia nelle zone più produttive e ricche. Si tratta di un tema molto sentito e discusso da decenni, perciò fa parte della stessa storia dei mezzi di trasporto in Italia.